Wellness Walking

Il Wellness Walking si esplica in una camminata sostenuta e controllata, ad un regime di circa 120 battiti cardiaci al minuto, e si effettua assieme ad altre persone per la durata di 1 ora e mezza per ciascuna sessione, sotto la guida di un insegnante certificato.

Tutti possono prendervi parte, senza limiti di età, perché è un’attività aerobica, naturale, che non stressa in alcun modo muscoli e articolazioni.
Non sono richieste né particolari attrezzature (non usiamo i bastoncini), né una specifica preparazione: servono solo un buon paio di scarpe, abbigliamento consono, buona volontà e costanza.

 

È una camminata sportiva?

Certamente, ma questo è solo uno dei 3 aspetti necessari e inderogabili che differenziano il Wellness Walking da altre attività solo in apparenza simili, quali il Nordic o il Fit Walking.

Camminare, mangiare bene e sano, essere consapevoli:
questi sono i 3 punti cardine del Wellness Walking.

Nel Wellness Walking, la camminata è la metafora della vita che ci aiuta a metterci in ascolto di noi stessi per comprendere quali sono i lati del nostro carattere che ci frenano, i nostri punti di forza da valorizzare, i nostri talenti da far emergere, e infine ci insegna una cultura in ambito nutrizionale.

Ciò spiega perche Wellness Walking ha come slogan “l’arte di trovare il proprio equilibrio attraverso la camminata, l’alimentazione, la consapevolezza”.

Il Wellness Walking è una disciplina che ti accompagna in un percorso di cambiamento,
per trovare te stesso, prendere in mano la tua vita e fare scelte consapevoli
in termini di alimentazione, stile di vita e atteggiamento mentale

La camminata sportiva, svolta in gruppo, diventa quindi un momento di condivisione su queste tematiche, in modo da raggiungere la consapevolezza della responsabilità che ognuno di noi ha sulla propria vita.

Noi siamo il risultato dei nostri pensieri, dei nostri credo, delle nostre azioni e scelte.

Sessione di Wellness Walking, Parco S.Giuliano (Venezia)
Lezione di Wellness Walking, Parco S.Giuliano (Venezia)

 

Ok, si va a camminare… ma perché?

Camminare è la cosa più naturale per l’essere umano: non crea traumi alle articolazioni e non mette sotto stress il cuore, anzi lo aiuta a lavorare meglio, purché sia fatta al corretto passo sostenuto.

È un concetto elementare e di facile attuazione, non è così?
Tutti rispondono di sì, ma allora perché se chiediamo “Quante ore cammini alla settimana?” quasi nessuno risponde mai 7, 8 o 10 ore?

La risposta risiede negli stili di vita e nell’innata pigrizia dell’essere umano: preferiamo prendere la macchina o l’autobus, usare le scale mobili e gli ascensori, stare sdraiati sul divano davanti alla tv, magari con uno snack e una bibita a portata di mano… e pensiamo che questo sia il benessere!

Invece ci siamo dimenticati che – prima di ogni altra cosa – siamo esseri viventi, o, se vogliamo andare alla radice, animali. E in quanto tali il nostro corpo è modellato per l’azione e non per l’inazione: abbiamo bisogno di muoverci e di alimentarci in modo corretto, costantemente nel tempo, per rimanere sani e per il nostro ben-essere. Se rimaniamo prevalentemente inattivi il nostro apparato muscolare si affloscia, il sistema cardiovascolare gradatamente perde la sua integrità, le articolazioni si irrigidiscono, accumuliamo nel corpo sostanze inutili (grassi, zuccheri…), vediamo insorgere dapprima piccoli disturbi e, a lungo andare, comparire patologie più importanti, che possono arrivare perfino a compromettere seriamente la nostra salute, anche in modo irreversibile.

Cosa posso fare per cambiare il mio stile di vita?

Non ti proponiamo diete, né altri rimedi farmacologici di dubbia efficacia.
Ti diciamo che tu stesso puoi essere l’artefice della tua rinascita. E che lo puoi fare senza sforzi sovrumani, senza pesanti sacrifici, senza rinunciare alle cose belle della vita, semplicemente iniziando un percorso formativo che ti porterà a trovare il sano equilibrio del tuo organismo e la serenità della tua mente.

E siccome sappiamo che questo processo pur essendo facile, richiede un approccio che deve vincere la naturale resistenza e pigrizia, ti proponiamo di farlo assieme a noi, lavorando in gruppo, e beneficiando delle motivazioni che lo stesso è in grado di generare nei singoli.

Anche chi inizia “così, tanto per provare”,  trova così tanto giovamento che difficilmente poi rinuncia al Wellness Walking: si passa del tempo nella natura, in mezzo al verde, ci si sente soddisfatti, si alleggerisce la mente e lo stress se ne va, si conoscono persone nuove, si facilitano momenti di riflessione su sé stessi, e nel contempo, in modo naturale e senza sforzo, si fa un ottimo lavoro di prevenzione per diabete, malattie cardiovascolari, osteoporosi, artriti, sovrappeso.

Lezione di Wellness Walking, Giardini della Biennale (Venezia)
Lezione di Wellness Walking, Giardini della Biennale (Venezia)

 

Ma allora perché non correre?

Rispetto alla corsa, la camminata sportiva comporta meno fatica, sollecita meno le articolazioni e difficilmente porta ad un allenamento anaerobico.

Ci sembra corretto rendere noti i dati scientifici emersi da uno studio durato 6 anni e condotto dal dott. Paul Williams al Lawrence Berkeley National Laboratory, nei primi anni ’90, che ha coinvolto un campione di 47.000 persone:

  • il rischio legato all’ipertensione (pressione alta del sangue) si riduce del 4,2% correndo e del 7,2% camminando;
  • il colesterolo si abbatte del 4,3% correndo e del 7% camminando;
  • il diabete ha un rischio diminuito del 12% sia correndo che camminando;
  • in termini di dimagrimento, 40 minuti di corsa equivalgono ad 1 ora e 20 di camminata

Va rilevato che mentre camminare 1 ora e 20 minuti è fattibile per molti (donne in gravidanza comprese), correre per 40 minuti comporta la necessità di avere già raggiunto un buon grado di allenamento e – soprattutto – va fatto seguendo precise regole, poiché può indurre un lavoro anaerobico, cioè in carenza di ossigeno, che porta a bruciare zuccheri anziché grassi. Quando lavoriamo in metabolismo aerobico, come nella camminata sportiva, bruciamo invece le riserve di grasso.

Cosa ti proponiamo?

Da sempre attenti al benessere psicofisico, Yoga Pilates Venezia non poteva non sposare immediatamente la filosofia di Wellness Walking.

Proponiamo sia uscite di gruppo a cadenza fissa settimanale in città, sia uscite tematiche ogni 2-3 settimane, in città o anche fuori, con possibilità di combinare lezioni di yoga, pilates, workshop sul tema alimentazione o sviluppo personale, pranayama, laboratori di cucina e altro.

 


Vuoi saperne di più?

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci.
Compila il modulo sottostante, saremo lieti di rispondere alle tue domande: